Calcio d’inizio per la salute mentale, il 28 le finali

0
57
San Luca Evangelista

“Calcio d’inizio per la salute mentale” è il titolo dell’iniziativa di sport per la XXX Giornata mondiale del malato promossa dagli Uffici per la pastorale della salute e per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI insieme alla Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport e al CSI Roma (Centro Sportivo Italiano).

Il progetto, un campionato di calcio a 5 non agonistico e a carattere riabilitativo, è partito lo scorso 7 aprile e sta coinvolgendo cinque squadre dei Dipartimenti di Salute mentale di Roma: “Il Quadrifoglio Dsm-Rmg”, “Atletico Ma Non Troppo”, “Il Gabbiano Di Roma 1993 2.0”, “Atletica…Mente” e “Red Ants”.

Le finali di questo torneo si svolgeranno sabato 28 maggio nell’oratorio della parrocchia San Luca Evangelista al Prenestino. Dalle 14.30 alle 16.30 le partite sul campo con le finali per il 3° e 4° posto, alle 14.30, e quelle per il 1° e 2° posto, alle 15.30. A seguire un convegno e le premiazioni.

Si aprirà con la riflessione su “La riabilitazione del pallone” insieme agli psicologi Emanuele Susani e Giuseppe Chiarelli, nella Sala conferenze della parrocchia. Qui seguiranno gli interventi dell’assessore alla Sanità e integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, e del presidente del Municipio V, Mauro Caliste. Sarà poi la volta di don Massimo Angelilli e don Gionatan De Marco, direttori rispettivamente dell’Ufficio per la Pastorale della Salute e dell’Ufficio per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI, seguiti dal direttore dell’Ufficio per la pastorale del tempo libero, del turismo e dello sport della diocesi di Roma, don Francesco Indelicato. Successivamente prenderanno la parola Daniele Pasquini, presidente del CSI Roma e della Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport, e Marco Ricci, assessore allo sport del Municipio V.

Concluderanno il parroco di San Luca Evangelista, don Romano De Angelis, e i referenti delle squadre dei Dipartimenti di Salute mentale di Roma. Quindi la consegna dei premi alle rappresentative partecipanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here