Scatta in Parrocchia: dal 7 aprile la quarta edizione del concorso fotografico

0
62
scatta in parrocchia

Scatta in Parrocchia: la quarta edizione

Il lockdown e le Messe in streaming. La riapertura e le nuove restrizioni. Questa realtà, così complessa, a cui è ancora difficile abituarsi, non ha certo imbrigliato la nostra fantasia. Anzi, paradossalmente, l’ha stimolata ancora di più.

scatta in parrocchia, concorso fotografico Nei pochi e preziosi momenti di libertà concessi  avvertiamo la necessità di fare incetta di colori e immagini. Così, con lo smartphone, ormai sempre più a portata di mano, cerchiamo di cogliere la bellezza anche laddove sembra impossibile. A partire dalle nostre chiese, scrigni di Storia e di storie.

È per questo che insieme a Radiopiù Roma, promuoviamo anche per il 2021, e soprattutto in vista della Pasqua, il concorso fotografico Scatta in parrocchia. Obiettivo, come per le precedenti edizioni, è quello di far accrescere il senso di appartenenza alle parrocchie e di valorizzare il legame tra arte e fede.

Scatta in Parrocchia: tema libero e poche regole da rispettare

Il concorso, che prenderà il via il prossimo 7 aprile, è gratuito e aperto a tutti coloro che vivono a Roma, senza alcun limite di età. Il tema è libero. Si può raccontare, dunque, la propria parrocchia sotto ogni punto di vista. Sia attraverso foto di dettagli (come un particolare esterno o interno della struttura) o di attività svolte in chiesa o nei locali di scatta in parrocchia pertinenza: Messe, preghiere, incontri (anche quelli a distanza e di “Chiesa in uscita”) catechesi, attività dei ragazzi, eventi sportivi e culturali, feste patronali, processioni.

Largo alla creatività. Ben accetta qualsiasi tipo di inquadratura e di formato (orizzontale o verticale). Sì alle foto a colori e a quelle in bianco e nero realizzate con ogni dispositivo: dallo smartphone al tablet, dalla fotocamera più sofisticata a quella di uso amatoriale.

Non è, inoltre, necessario che le immagini siano inedite. Nessun problema, quindi, se siano già state pubblicate in passato sui social. Basta solo raccoglierne 5, scattate a partire da gennaio 2020, e inviarle a Radiopiù Roma, tramite l’apposito form, entro il prossimo 31 maggio. 

Poche le regole da rispettare: le foto dovranno essere originali, non scaricate cioè dal web, ma scattate dai concorrenti con i propri dispostivi. Non dovranno essere state presentate ad altri concorsi, né ad altre edizioni di Scatta in Parrocchia. Non saranno, ancora, ammesse quelle che ritraggono volti di bambini, né quelle realizzate nelle quattro basiliche papali maggiori (San Pietro, Santa Maria Maggiore, San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le Mura).

Scatta in Parrocchia: la giuria e i premi

Le foto pervenute, se ritenute idonee dalla redazione, saranno pubblicate, di volta in volta, sulla pagina Facebook di Radiopiù Roma nell’apposito album “Scatta in Parrocchia – edizione 2021”.

Due le immagine che saranno premiate. Una sarà scelta da una giuria presieduta da Mauro Monti, fotografo, dell’ufficio Web di Tv2000, e composta da Alessia Torregrossa, fotografa, Valeria De Simone, giornalista, e don Francesco Indelicato, direttore dell’Ufficio per la pastorale del tempo libero, del turismo e dello sport della Diocesi di Roma. La seconda, invece, sarà quella che avrà ottenuto il maggior numero di like (vale qualsiasi tipo di reazione) su Facebook, dove si comincerà a votare fin dall’arrivo delle prime foto.

A ognuno dei 2 vincitori sarà assegnato un buono regalo per l’acquisto di prodotti fotografici: del valore di 150 euro al primo e di 50 euro. Entrambi, al ritiro del premio presso gli studi di Radiopiù Roma, avranno la possibilità di raccontare la loro esperienza, tra foto, arte e fede, in un’intervista.

Rileggi e ascolta le interviste ai vincitori della scorsa edizione:

Sfoglia la gallery con le foto in gara nelle scorse edizioni

(Foto copertina di Davide Caia, tra i vincitori della terza edizione di Scatta in Parrocchia)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here