Scatta in Parrocchia. Gabriele, “Nella mia foto la rinascita dopo il buio”

0
148

Scatta in Parrocchia: a San Romano Martire la luce dopo il buio

3 aprile 2021. Sabato santo. Una finestra aperta sullo sfondo e le candele della veglia di Pasqua rischiarano l’oscurità, anche se sono ancora le 18 del pomeriggio ed è da poco ritornata l’ora legale.

«Cristo è la luce che illumina il nostro cammino anche nella notte più buia». Descrive così il giovane Gabriele Pallai la sua foto, prima in classifica nella sfida online di Scatta in Parrocchia 2021, ricordando la particolarità di quella celebrazione di «rinascita», anticipata di qualche ora per via del “coprifuoco”.

In primo piano, nello foto scattata con la macchina fotografica a San Romano Martire, il parroco don Julio Lavin, «un caro amico. È come se fosse della famiglia, anche questo mi ha aiutato nella realizzazione dello scatto» così vero, per nulla artefatto, il cui messaggio, precisa Gabriele, è la «ricerca della salvezza dopo un anno di sofferenza e morte».

«Adoro la mia parrocchia, mi rispecchia. C’è una comunità molto unita. È molto viva, attiva, impegnata in servizi come le Misericordie e in diverse attività tra cui la Caritas che ha raccontato mio padre con il suo scatto.

scatta in parrocchia, gabriele pallai
Gabriele Pallai – San Romano Martire

Scatta in parrocchia: la passione di Gabriele per il «pazzo mondo» della fotografia

Ed è stato proprio Gian Luca, fotografo, papà di Gabriele, (anche lui tra i concorrenti di Scatta in Parrocchia) a trasmettere al giovane vincitore la passione per la fotografia.

«Fin da piccolo mi sono sempre avvicinato a questo “pazzo mondo”. Mio padre mi ha messo in mano le prime Kodak usa e getta, quelle a rullino, che buttavi dopo un giorno. Io giravo per casa con queste macchinette. Poi la passione è esplosa con una fotocamera bridge che mi è stata regalata alla mia prima Comunione. Da lì  – ricorda Gabriele – è stato tutto un crescendo. Tramite varie esperienze sono finito a scattare anche alla Festa del Cinema di Roma, due anni fa, e ho vinto un concorso fotografico».

Accantonata nei mesi di lockdown, per via dello studio e delle interrogazioni, «la fotografia mi è mancata molto. Ma ho rimediato con lo still life, per cercare un po’ di normalità» in una routine fatta di didattica a distanza. «Ho comprato persino degli oggetti online solo per poterli fotografare».

«È stato un periodo complicato. La mia difficoltà più grande non è stato tanto non uscire, ma non staccare mai: la casa è diventata la scuola stessa. Fortunatamente i miei fratelli mi hanno molto aiutato, soprattutto a rilassarmi».

scatta in parrocchia, gabriele pallai
La fotografa Alessia Torregrossa consegna il premio al vincitore online di Scatta in Parrocchia 2021, Gabriele Pallai

Ascolta l’intervista integrale a Gabriele Pallai:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here